Archivi categoria: Poesia

Viola Amarelli – L’ambasciatrice

.EPUB (770kb)-  .MOBI (304kb) – .ZIP (1.004kb)

e-book free

Ia edizione digitale: Dicembre 2015
Copyleft 2015 Smith & Laforgue Indipendent Press
Collana “Clandestini Digitali”

Poesia

***

Consigliato perché:

“L’ambasciatrice” è un reportage in versi al femminile sulle infanzie, gli affetti, la politica e le nostre culture quotidiane, dove si alternano aforismi e poemetti, empatia e ironia con una ricchezza di linguaggi e poliedricità di timbri che ha pochi uguali nella poesia italiana contemporanea.

Lascia un commento

Archiviato in E-book free, Poesia, Viola Amarelli

Fabrizio Pittalis – Molto spiacente, Sir

.EPUB –  .MOBI – .ZIP

e-book free

Ia edizione digitale: Gennaio 2013
Copyleft 2013 Smith & Laforgue Indipendent Press
Collana “Clandestini Digitali”

Poesia, Prosa

***

Consigliato perché:

FANTASIA IN CULO A WALT DISNEY

Chi non vuole possedere in tasca le balene
per trovarle volentieri poi disciolte in pianti grossi
marci rivoli tonanti con i canti a sfondatimpani
per oceani d’uccelli rimbombanti lungo setole di pettini
introdotti di straforo alla toilette senza un perche’
e trichechi – e trichechi con i baffi spettinati e urlanti sugli scogli
con un tocco cavernoso d’universo dentro ai denti
tutt’allegri nei bicchieri insieme a tutti gli animali artici
rosa duri come setole di porci lerci a intarsiarsi nei momenti
corti e umidi inseguiti avantitutta involontari
come cieche vie di fuga dall’incastro in cui l’impasto ti rivela
ritornando con quel nodo di cemento che s’inghiotte
e non si scioglie non si scioglie non si scioglie non si scioglie più?

Lascia un commento

Archiviato in E-book free, Fabrizio Pittalis, Poesia, Prosa

Marika Bortolami – Bruciature

.EPUB –  .MOBI – .ZIP

e-book free

Ia edizione digitale: Febbraio 2012
Copyleft 2012 Smith & Laforgue Indipendent Press
Collana “Clandestini Digitali”

Poesia

***

Consigliato perché:

“Il giardino è decadente come da definizione.
Le panchine bianche scrostate diventano palmi aperti
dove appoggiarsi e crogiolarsi
nel freddo lei inclinata nel vento e nella testa
le palpebre appena socchiuse e il sole nascosto dietro a un paravento.
Lei è un’attrice, lei finge che le assenze siano gnomi del buongiorno
nella mente è lui, di altezze spodestato, ricondotto all’unità estrema del doppio
nell’ora spaccata, nel profondo incastro del pane e la sua donna,
è un artista, descrive la paura di morire in sei pose diverse
e tra loro talvolta la parola, il dialogo, la musica negli spazi vuoti
il rosso che s’impenna, i gemiti dentro le orecchie
i sospiri.

Sanno solo toccarsi col respiro
puramente melanconici.

E autodistruttivi.”

Lascia un commento

Archiviato in E-book free, Marika Bortolami, Poesia