History

Smith & Laforgue Indipendent Press è una casa editrice clandestina.

Per clandestino, nell’editoria, si intendono i libri senza ISBN.

Nasce nel 2002 a Bologna da un’idea di Alessandro Ansuini e Antonio Koch sulla scia de “I figli belli” di Mauro Mazzetti. Antonio Koch lascia dopo breve limitandosi a rimanere come autore.
Inizialmente venivano spedite all’autore pubblicato 4 copie cucite a mano e la matrice del libro, successivamente si tramuta in casa editrice per un solo autore, Alessandro Ansuini, incoraggiando gli altri scrittori a creare realtà simili.

Nel 2006 con l’ingresso di Marika Bortolami la casa editrice cambia nuovamente identità ritornando a essere editore anche per altri artisti. Vengono cucite poche copie numerate e finemente curate per gli autori prescelti al fine di rendere i libri piccole opere d’arte.

Nel 2010 assieme a “I figli belli” di Mauro Mazzetti e “Libera Stamperia Wang” di Flavio Toccafondi inventa il progetto Voici la bombe, il peer to peer dei libri.
Nello stesso anno vengono messe all’asta 15 copie de “Il diaro di Claudine” di Isabella Santacroce: la copia n. 1 viene venduta a oltre 500€.

Nel 2012 a fianco alla produzione artigianale viene aperta la sezione digitale ebook attualmente in fase di sviluppo e espansione.

Nel decennale viene inaugurata la sezione Official Merchandising che ripercorre la storia della casa editrice.

Fa cose, vede gente, diffonde libri e ebook, fuma sigarette all’aria aperta.

2 risposte a “History

  1. Ecco che, dopo secoli (sono un po’ imbranato), riesco a ritrovare l’Ansuini. Salve, Ansuini!

  2. Ciao Robysan, mi ero perso il tuo commento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...